Organizzare un matrimonio baby friendly

matrimonioOrganizzare un matrimonio baby friendly non è così difficile come sembra, basta organizzarsi con un po’ di anticipo, sempre più spesso i futuri sposi che hanno già uno o due bambini e quindi hanno bisogno di includere nella programmazione del proprio matrimonio anche l’animazione per i piccoli ospiti.

Infatti è normale che in un matrimonio ci siano mediamente almeno una decina di bambini di età mista ed è giustissimo pensare ad un intrattenimento anche per loro, per quanto i bambini possano essere bravi, educati e pazienti ricordiamoci che:

  • Anche per loro la giornata sarà lunga e scandita lentamente rispetto alla routine
  • A volte i bimbi non si conoscono tra loro

Spesso il ricevimento si tiene in spazi verdi, aperti e molto grandi, che nella quotidianità i bimbi non hanno a disposizione!

Il mio consiglio verte sempre e comunque nell’avere un servizio di animazione ed intrattenimento organizzato, anche se i bimbi sono piccoli e se sono pochi, in questo modo saremo certi di avere genitori rilassati e bimbi contenti e seguiti.
Ecco quindi qualche consiglio pratico.

Gli inviti

Informate tutte le famiglie con bambini che durante il vostro ricevimento sarà disponibile per i bambini un’area gioco oppure un servizio di animazione, fate un invito personalizzato e stile cartone animato anche per i piccoli ospiti, si sentiranno già partecipi e coinvolti!

La cerimonia

Se i bimbi sono piccoli consideriamo che potrebbero piangere, parlare, voler esplorare la chiesa o la sala quindi se l’idea vi suona un po’ caotica e non in stile potrete lasciare la libertà alle famiglie in questione di saltare la cerimonia e aspettarvi all’uscita.

Se non la trovate un’idea ottimale optate per una cerimonia non eccessivamente lunga.

L’arrivo alla location

Solitamente gli ospiti arrivano alla location prima degli sposi e a loro è dedicato un momento di relax con l’aperitivo servito, quando possibile, all’esterno o in giardino.

Pensate in primis di far preparare un “aperitivo” ad hoc anche per i piccoli ospiti, magari una selezione di quello presentato per gli adulti ma apparecchiato in un tavolo a parte, più colorato e più a misura di bimbo.

Gli animatori presenti avranno modo di accogliere i bambini e iniziare la conoscenza con attività “rompighiaccio”, da questo momento in poi gli animatori avranno il delicato ruolo di conquistare i bambini coinvolgendoli sempre più nei giochi.

Il pranzo

L’ideale è avere un tavolo apposta per i bambini che pranzeranno insieme agli animatori, il tavolo potrà essere leggermente spostato rispetto agli altri per dare modo ai bimbi di fare “casino” senza sentirsi rimproverare e di permettere anche ai bambini di potersi muovere (si sa che riescono a stare fermi per poco tempo!) senza intralciare il lavoro dei camerieri.

Chiedete (ed esigete!) un menù creato su misura per i bambini, informatevi, esattamente come per gli adulti, di eventuali allergie o intolleranze, i catering non si sbizzarriscono mai nei menù per bambini ma voi potrete, con un po’ di fantasia o facendovi aiutare da qualche mamma, evitare la scontatissima pasta al pomodoro e bistecca con patatine fritte.

Pensate a frittatine, lasagne e cannelloni, pasta fredda con mozzarella e pomodoro, risotto tiepido o anche freddo, polpettine di pesce di carne di verdure, spiedini di frutta, cupcake.

Insomma con tutti questi reality in cucina anche voi potrete andare a reclamare un Baby Menù insolito ed originale!

L’idea in più: Se avete possibilità e spazio di lasciare i bambini all’aperto organizzate per loro (con gli animatori) il pranzo picnic, attrezzate la zona all’ombra o mettete un gazebo.

Preparate delle coperte sull’erba e concordate un menù stile picnic: frittatina, hamburger o polpette con patatine, macedonia di frutta, cupcake, chiedete al catering di servire ad ogni bambino il suo  menù all’interno dei cestini di cartone (modello take away per intenderci).

La giornata e gli accorgimenti

Chiedete agli animatori di condividere il programma di massima di tutte le attività, oggi, purtroppo, moltissime persone si improvvisano animatori per bambini non avendo però la giusta preparazione ed esperienza.

Valutate le attività proposte e chiedete di evitare quelle attività che per un motivo o per l’altro non volete vengano fatte.

Alcune mamme non vogliono che i loro bambini vengano truccati e questa è un’attività sempre proposta dagli animatori.

Alcune location invece non vogliono aree attrezzate sul prato, non vogliono la musica o addirittura (se non mi fosse capitato non ci crederei!) non danno permesso di fare le bolle di sapone in giardino!

Informatevi sempre delle aree pericolose oppure incustodite: piscine, fontane, cancelli e cancelloni e condividete queste preziose informazioni con gli animatori.

Le alternative

Se invece i bambini maggiori di 3 anni non sono più di 5 o 6 e se non avete più risorse economiche da investire vi propongo delle alternative:

All’arrivo in location fate preparare una postazione con un piccolo antipasto anche per loro e un tavolino addobbato con palloncini colorati e tovaglie plastificate (o usa e getta) con fogli, cartoncini, colla e una scatola di colori o pennarelli lavabili.

Mantenete il tavolo bimbi

Essendo in pochi saranno più tranquilli e gestibili, anche qui optate – magari rimanendo nei colori del matrimonio – per una soluzione divertente e colorata.

Durante il pranzo potrete far trovare ad ogni bimbo un kit di giocattoli, ormai se ne trovano in commercio di ogni tipo e solitamente comprendono: 1 libretto di giochi, 1 libretto da colorare, 1 gioco da montare, 1 gioco da comporre, 1 confezione di matite colorate.

Il loro pranzo durerà poco quindi dovrete allestire all’interno del salone o dell’area pranzo una zona gioco dedicata solo a loro.

Optando per una soluzione senza animatori ed essendo i bimbi pochi dovrete considerare che sarà meglio tenere i bimbi a “vista d’occhio”.

Infine mettiamo in conto anche l’ipotesi di avere tanti bimbi, ma in età 0/3 anni, che fare in questo caso? Molto semplice: pensate anche qui ad un allestimento area gioco specifica per loro.

Cosa metteremo? Tappetoni a terra, qualche gioco musicale, qualche libro e magari anche una piscinetta riempita di palline, volendo sarà possibile chiamare una vera e proprio baby sitter che coordinerà area e bimbi, a voi la scelta.

Start a Conversation

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *