Acquistare un frigorifero americano: perché?

E’ innegabile, stile e convenienza si sposano perfettamente in questo elettrodomestico. Utile, bello e dal fascino occidentale invita all’acquisto. Ma perché acquistarne uno?

Storia

La storia del frigorifero americano inizia nel lontano 1876 con Carl Von Linde che con il suo ingegno e spiccato senso imprenditoriale portò il frigorifero nelle case americane già nei primi anni ’30 del Novecento. In Europa si dovettero attendere gli anni ’70 con l’avvento dell’azienda tedesca Liebherr, ma questa è un’altra storia. Torniamo negli Stati Uniti dove nel frattemo sono passati quasi 100 anni e l’evoluzione del frigorifero non si è mai arrestata. Negli anni ’40 è stato ideato il primo freezer domestico.

Negli anni ’60 grazie ai progressi tecnologici è stato migliorato l’isolamento termico degli scomparti interni. Dagli anni’80 in poi si è assistito a tutta una serie di miglioramenti e ammodernamenti che portano al frigorifero moderno. Negli States il modello più diffuso è appunto il frigorifero americano detto anche side by side. Sitcom, film e telefilm americani dimostrano senza ombra di dubbio che questa è la versione più apprezzata dalle famiglie americane. E in Italia? Anche nel Belpaese sempre più famiglie optano per l’acquisto di un side by side e in base a questo trend analizzeremo perchè è vantaggioso acquistare un frigorifero americano.

Frigorifero americano: dimensioni

Le notevoli dimensioni di un frigorifero americano catturano l’attenzione di tutte quelle famiglie italiane che hanno bisogno di grossi spazi per conservare i cibi. Anche se le dimensioni possono variare di molto tra un modello e l’altro, in genere la larghezza è di 70 cm e la capacità netta supera i 400 litri. Tutto questo spazio torna utile quando in famiglia ci sono più di 3-4 componenti e quando a causa di esigenze lavorative o abitudini familiari non si fa la spesa tutte le settimane. Un side by side dispone di grandi capacità, spazi interni ben organizzati e attrezzati in cui è possibile conservare gli alimenti anche se la spesa viene effettuata ogni 15-20 giorni.

Frigorifero americano: design

Anche se le dimensioni contano, ciò che più spesso spinge all’acquisto di un frigorifero americano è il design accattivante. Considerando le dimensioni di questo modello, le aziende produttrici si sono concentrate sull’offrire una linea moderna e gradevole alla vista. Un frigo del genere diventa la parte principale della cucina e sicuramente è il primo elemento che risalta all’occhio. La gradevolezza estetica quindi a questo punto diventa più una necessità che una scelta. Per questo motivo possiamo apprezzare side by side con linee ricercate e dal gusto raffinato, abbinati a materiali di prima qualità come l’acciaio inox.

Frigorifero americano: efficienza energetica

Fino a qualche tempo fa era proprio la scarsa efficienza energetica che scoraggiava l’acquisto di questi prodotti, ma ad oggi il discorso è completamente diverso. Negli ultimi anni le aziende produttrici di frigoriferi side by side si sono concentrate sull’ottimizzare i consumi energetici, infatti è possibile acquistare modelli dotati di circuito di raffreddamento e un compressore indipendenti. Gli ultimi modelli dispongono anche di un sistema multiAir Flow che distribuisce in modo omogeneo il flusso d’aria su ogni ripiano. Questo sistema innovativo mantiene la temperatura interna costante con un conseguente calo dei consumi e un diretto risparmio in bolletta.

Frigorifero americano: dispenser di acqua e ghiaccio

Quante volte apriamo e chiudiamo lo sportello del frigo per prendere la bottiglia d’acqua che si trova nel ripiano interno? E d’estate quante volte accade? Probabilmente una famiglia composta da 4 persone aprirà lo sportello del frigo per questo motiva circa 30/40 volte al giorno. Aprire e chiudere continuamente il frigorifero soprattutto quando all’esterno ci sono 30° comporta sprechi energetici e una conservazione dei cibi meno ottimale.

La maggior parte dei frigoriferi americani risolve questo problema con il dispenser di acqua e ghiaccio esterno. In questo modo la temperatura interna viene preservata, non si mette sotto sforzo il motore dell’elettrodomestico e gli alimenti restano freschi e inalterati più a lungo. Senza contare che è molto divertente riempire il bicchiere di acqua e ghiaccio direttamente da un dispenser.

Frigorifero americano: tecnologie avanzate

Frigoriferi sempre più simili a computer, ma del resto se la casa diventa smart di certo il frigo non può rimanere indietro. Le tecnologie più avanzate presenti su molti side by side sono:

  • Tecnologia noFrost: sistema di ventilazione che previene la formazione di ghiaccio nel vano congelatore. Questa tecnologia agevola la pulizia dell’elettrodomestico in quanto non si dovranno effettuare operazioni di sbrinamento.
  • Antifingerprint: con questo sistema si può finalmente dire addio a quelle fastidiose ditate quasi onnipresenti sugli sportelli dei frigoriferi. Le porte in acciaio inox sono rivestite da uno speciale film antimacchia che fa risparmiare tanto tempo alle padrone di casa.
  • Superfreezing: quando si aggiungono nuovi prodotti nel vano congelatore inevitabilmente la temperatura interna cala danneggiando gli alimenti già congelati che continuamente si scaldano e raffreddano. Con questa tecnologia il frigorifero abbassa automaticamente la temperatura e si scongiura così il pericolo di alterare i prodotti.
  • Cassetto Hyperfresh: se dovessimo rispondere alla domanda, quali sono gli alimenti più difficili da conservare in frigo? La risposta sarebbe sicuramente, frutta e verdura. I continui sbalzi di temperatura che subisce il vano frigo danneggia la frutta e la verdura che sono gli alimenti più deperibili e quindi più delicati. Il problema è stato risolto con il cassetto Hyperfresh che trovandosi nel piano refrigerato mantiene gli alimenti freschi per più giorni.
  • Luci a led a lunga durata: una delle cose che più ci colpisce le prime volte che apriamo un frigorifero americano è l’illuminazione. Siamo abituati spesso ad una sola e piccola lucina che se coperta da qualche alimento rende scarsissima la visibilità all’interno del frigo. Con gli ultimi modelli di side by side questo problema non sussiste perché dispongono di un sistema di illuminazione a led installato lungo le pareti e lungo il soffitto che garantisce una continua e omogenea luminosità.

Questi sono solo alcuni dei vantaggi che si ottengono acquistando un frigorifero americano di ultima generazione. Molti modelli offrono il controllo da remoto tramite una connessione wi-fi o addirittura telecamere integrate e sistemi di allarme che controllano cosa c’è nel frigo in tempo reale e inviano un segnale quando segnalano una qualche anomalia.

Ovviamente tanta innovazione ha un costo. Un frigorifero americano side by side (2 porte) o french door (3/4 porte) ha un costo che parte da 800 euro fino ad arrivare a 1500 euro per i modelli più spaziosi e innovativi. Quindi il costo di un elettrodomestico del genere è di tutto rispetto ma se si considera che con un frigo del genere i consumi calano e si riduce anche lo spreco alimentare, allora è giusto valutare se i pro superano i contro.

I 3 migliori frigoriferi americani