Dove collocare il frigorifero

L’ottimizzazione degli spazi nella composizione dell’ambiente cucina

Il cibo, si sa, unisce. Si tratta di un importante strumento di connessione in grado di rinsaldare i legami tra le persone e abbattere ogni tristezza. Da questo punto di vista, è importante e preziosa anche la conservazione del cibo e il frigorifero rappresenta uno degli elettrodomestici più diffusi all’interno delle abitazioni, capace di conservare il cibo, attraverso una temperatura bassa costante.

In questo modo, l’elettrodomestico è in grado di mantenere a ridotta velocità la cinetica delle molecole e quindi tiene a bada il proliferare di batteri, ritardando la decomposizione dei prodotti mantenuti all’interno. Inoltre è abbastanza risaputo che l’ambiente più importante della casa è proprio la cucina. Hai mai tenuto il conto di quante volte quotidianamente viene aperto il tuo frigorifero? Verosimilmente, contandole, si avrebbe un’idea di quanto spesso viene aperto durante l’intero arco della giornata, e questo rappresenta il principale motivo per cui è bene giocare d’anticipo e conoscere l’esatto luogo dove posizionarlo all’interno della cucina.

Dunque è abbastanza importante sapere l’esatta posizione del frigo all’interno della cucina in modo tale da scegliere il collocamento ideale, funzionale alla praticità. Se stai pensando di progettare la tua cucina o desideri ristrutturare, in primo luogo dovrai decidere dove collocare il frigorifero e tutti gli altri elettrodomestici. Il parametro da seguire deve essere pratico ma al contempo deve essere funzionale all’ottimizzazione degli spazi.

La cucina: il cuore pulsante della casa

Effettivamente l’arredamento della cucina deve rispettare alcuni precetti preziosi in quanto questo luogo necessita del massimo comfort per muoversi perché si tratta di uno degli ambienti maggiormente frequentati della casa. Per definire l’esatto collocamento del frigorifero nella cucina bisogna tenere in considerazione anche tutti gli altri prodotti elettrodomestici presenti all’interno della stessa stanza in modo tale che la cucina risulti funzionale è estremamente accogliente.

Infatti l’ottimizzazione degli spazi, la funzionalità è fondamentale nel comporre gli elettrodomestici della cucina al fine di ottenere un percorso ottimizzato che si basa proprio sull’esatto collocamento degli elettrodomestici nella stanza. Il frigorifero rappresenta un elettrodomestico indispensabile all’interno della casa. La progettazione e il collocamento dello stesso è di fondamentale importanza, soprattutto se si ha una cucina piccola. Si tratta di un elettrodomestico utilissimo, ormai presente in tutte le case. È importante gestire al meglio la collocazione dello stesso tenendo in considerazione alcuni parametri.

Qualche piccolo consiglio nel collocamento del frigorifero

Innanzitutto è meglio posizionare il frigorifero il più lontano possibile dalla zona cottura, ad esempio una delle posizioni maggiormente indicate è quella vicino al lavello. Effettivamente i prodotti contenuti all’interno del frigorifero necessitano di adeguato lavaggio e avere un lavallo accanto non potrà che giovare. In ultima istanza è bene ricordare che il frigorifero deve essere collocato vicino al lavandino ma lontano dalla stufa.

A tal proposito è bene ribadire che la distanza minima tra stufa e frigorifero dovrebbe superare almeno i 10 cm. Inoltre un luogo privilegiato per l’installazione del frigorifero può essere quello in prossimità della porta o in prossimità dell’ingresso della cucina: si tratta di una soluzione assai vantaggiosa in quanto permetterà di risparmiare grandi quantità di spazio all’interno della cucina. Ad esempio collocare il frigorifero in prossimità dell’ingresso è conveniente soprattutto per scaricare facilmente i residui di cibo.

Ovviamente bisogna anche considerare il fatto che la cucina possa essere di dimensioni ridotte. In questo caso il frigorifero può essere trasportato nel corridoio adiacente o in un’altra stanza vicina: effettivamente questo elettrodomestico dovrà essere sacrificato per aumentare lo spazio a disposizione all’interno della cucina: in questo modo si avrà molto di più a disposizione per scaricare i prodotti o per posizionare un tavolo al centro della cucina. Quando si posiziona questo elettrodomestico infatti bisogna tenere in considerazione il parametro dell’ottimizzazione degli spazi.

Ovviamente è bene ricordare che può essere possibile inserire il frigorifero accanto al forno ma soltanto se viene scelto un forno con il corpo di raffreddamento. Inoltre per sembrare di occupare meno spazio possibile si può optare per un frigorifero che presenti il medesimo colore del muro e la medesima tonalità: in questo modo si avrà come un inganno ottico e si avrà l’impressione che il frigorifero appaia visivamente come parte del muro quasi come ad affondare dentro di esso.

Inoltre un ulteriore aspetto da considerare è quello di ricordarsi l’importanza delle mensole e dei piani per appoggiare infatti bisogna ottenere o cercare di ritagliarsi un’area più comoda e confortevole possibile all’interno della cucina in modo tale da tagliare, affettare oppure da manipolare e gestire i diversi prodotti culinari nel miglior modo possibile. Infine, ma non per importanza, è fondamentale creare una distanza tra il frigo e la parete in effetti è meglio che quest’ultimo non sia mai attaccato alla parete perché è necessario per l’esatto funzionamento che possa circolare ossigeno nella parte retrostante il frigorifero.

Se si dispone di una cucina non solo particolarmente grande ma anche piuttosto stretta (quindi dalla forma particolare) in questo caso conviene disporre la stanza con le colonne su un lato e il piano da lavoro sul lato opposto: in modo da muoversi disegnando la traiettoria di un angolo piatto per avere tutto ciò di cui si bisogna. Infine può accadere di non voler collocare i pensili all’interno della cucina in questo caso sarà sufficiente collocare il frigorifero tra le colonne oppure in un’altra stanza oppure all’interno del ripostiglio dispensa in modo tale da farlo scomparire totalmente.

Ovviamente il posizionamento del frigorifero dipende molto dalla scelta del tipo di modello che si fa a monte. Comunque la regola non scritta è quella di rispettare gli spazi e gli arredi in modo tale da creare un ambiente senza ostacolo capace di funzionare perfettamente.

Il frigorifero: elettrodomestico privilegiato

L’ottimizzazione degli ambienti in cui si vive è un requisito fondamentale per potenziare la praticità dei movimenti e per migliorare la propria qualità di vita. Basti pensare semplicemente che la cucina è una delle stanze maggiormente utilizzate di tutta la casa: non solo, è anche il luogo che riunisce tutti gli altri componenti della famiglia. I pasti uniscono e ci si ritrova spesso più volte nell’arco di una stessa giornata ad incontrarsi all’interno della cucina.

Proprio per questa motivazione è importante arredare al meglio l’ambiente cucina e ottimizzare gli spazi per ottenere la massima funzionalità degli arredi. La funzionalità degli spazi e l’assemblaggio degli arredi è fondamentale per poter vivere in un ambiente che sia più confortevole possibile. Il frigorifero in tal senso rappresenta il massimo apice del comfort e della sicurezza alimentare. Facendo anche qualche sondaggio, chiedendo alle persone, si verrà a sapere che la maggior parte di esse preferisce trascorrere del tempo in cucina: per questo motivo è importante valorizzare questa stanza forse più delle altre.

Mentre anticamente essa era semplicemente un luogo adibito alla preparazione del cibo, nel corso degli anni, ha subito importantissime trasformazioni fino a diventare il cuore della casa, punto di incontro di tutti i coinquilini …fino a rappresentare un nuovo modo di vedere la relazione con il cibo. In questo senso la cucina è fondamentale non soltanto per dare sfoggio delle proprie abilità ma anche come ambiente intimo di riunione con i propri familiari. E’ ovviamente importantissimo salvaguardare l’igiene e evitare la proliferazione acuta di microrganismi all’interno dei cibi conservati in frigorifero.

Di tutto questo non è importante parlarne solo per una questione di odori ma anche e soprattutto per una questione di salute: il frigorifero rappresenta il primo alleato per una salute sana. Vediamo quindi di ripercorrere qualcosa sulla storia di questo straordinario elettrodomestico ma soprattutto sulla sua evoluzione negli anni. Il primo frigo all’interno di un’abitazione è stato inventato dall’americano Wolf nei primissimi anni del ‘900 e non ebbe grandi riscontri. Soltanto negli anni a seguire sarà potenziato e migliorato. Una storia molto antica quella del frigorifero che arriva fino ai nostri giorni! Si tratta dunque di una tipologia di elettrodomestico antichissima quanto preziosa per ogni abitazione e in vista di un possibile acquisto è sempre bene fare delle accurate valutazioni per scegliere la tipologia di elettrodomestico migliore per la propria abitazione.

In questo senso è davvero di fondamentale importanza valutare tutti i parametri da soddisfare. Occorre anche considerare che la tecnologia tende a rinnovarsi e questo è un buon motivo per optare per un frigorifero all’avanguardia. Ad ogni modo l’utilizzo della temperatura per mantenere gli alimenti sani è un qualcosa di assai diffuso ormai da tantissimi secoli. Si tratta in realtà di un elettrodomestico prezioso che è spesso sottovalutato.

I 5 frigoriferi più venduti