Come tutti sappiamo il frigorifero serve a conservare alimenti che hanno bisogno di basse temperature per mantenersi. Questi elettrodomestici raffreddano gli alimenti in un modo che possiamo definire inusuale: praticamente sottraendo il calore dagli alimenti stessi ed espellendolo. Per fare un esempio pratico è come quando si va al mare, fa molto caldo, e dopo un bagno sdraiandosi poi al sole capita di iniziare a sentire freddo anche se ci sono più di 30 gradi, proprio perché l’acqua evaporando dalla pelle sottrae calore al corpo causando il freddo. Si tratta dello stesso principio con cui lavora un sistema refrigerante.

Il frigorifero è un elettrodomestico la cui presenza è una costante nelle nostre case, vogliamo una bibita fresca? Un gelato? Qualsiasi cosa che necessita di conservazione al freddo è facilmente raggiungibile con un gesto della mano.

Frigorifero libera installazione in offerta oggi

Frigorifero libera installazione più venduto

Guarda Besteseller venduti su Amazon

OffertaBestseller No. 3
Daya, Frigorifero Doppia Porta DDP-28NSM1WF0, Bianco, Defrost
  • Classe energetica F
  • Classe climatica N, ST
  • Consumo elettrico annuo 215 kWh/anno
  • Capacità netta totale 206 litri
  • Capacità netta frigorifero 169 litri
OffertaBestseller No. 4
LG GSJV71PZTF Frigorifero Americano Side by Side Total No Frost con Congelatore, 635 L, Dispenser Acqua e Ghiaccio, Door Cooling, Linear Cooling, Door-in-Door - Frigo Smart con Wi-Fi e Freezer
  • CARATTERISTICHE: Frigorifero Side by Side - Dimensioni LxAxP 91,3 x 179 x 73,5 cm - Capacità 635 L - Classe di efficienza energetica F - Colore Inox Premium - 36 dB(A) re 1 pW - Senza allaccio alla rete idrica (con tanica interna)
  • NO FROST: Frigo a libera installazione con sistema di raffreddamento Total No Frost e colonna Multy Air Flow: assicura una temperatura uniforme per un'ottima conservazione degli alimenti
  • WATER & ICE DISPENSER: Un elegante distributore di acqua con innovativo fabbricatore di ghiaccio è integrato nella porta del frigorifero, per assicurare ancora più spazio all'interno
  • LINEAR COOLING: Il compressore Lineare Inverter contribuisce a mantenere l'aspetto e il sapore dei prodotti freschi a lungo, riducendo le variazioni di temperatura
  • DOOR COOLING: Le bocchette di ventilazione anteriori ristabiliscono velocemente la temperatura ottima per conservare la freschezza degli alimenti e assicurano un raffreddamento omogeno
OffertaBestseller No. 6
Samsung Frigorifero RB34T603EEL/EF Frigorifero Combinato, 59,5 x 185,3 x 65,8 cm, No Frost, 344L, Sabbia, Libera installazione
  • CARATTERISTICHE: Frigorifero combinato EcoFlex freestanding; comparto frigorifero da 230L con 3 ripiani in vetro temperato, 1 cassetto Humidity Fresh+, 1 casseto Optimal Fresh+, supporto uova e latticini; comparto freezer da 114L con tre cassetti e vassoio ghiaccio; porta reversibile
  • SPACEMAX: Questo frigorifero combinato garantisce una capacità interna di 344L grazie alla tecnologia SpaceMax che che consente di ridurre lo spessore delle pareti. Un vero frigo salvaspazio.
  • ALL AROUND COOLING: ogni zona del frigorifero garantisce un freddo uniforme tramite un sistema di bocchette che permettono una circolazione ottimale dell'aria. Così la temperatura rimane costante e il cibo rimanga più fresco.
  • TECNOLOGIA TOTAL NO FROST: il frigorifero garantisce una temperatura costante, senza brina e ghiaccio così i cibi mantengono la loro freschezza e conservano i loro nutrienti. Inoltre, No Frost riduce il fabbisogno energetico e tiene il frigo fresco più a lungo
  • PRESTAZIONI PERSONALIZZATE: Optimal Fresh+ per impostare due temperature differenti nello stesso cassetto, Humidity Fresh+ per regolare l'umidità di frutta e verdura , Power Cool e Power Freeze per raffreddare e congelare velocemente bevande e cibi freddi.
Bestseller No. 7
Hisense MS91519FF Frigorifero Side by Side, 519 litri, Inox, Total No Frost, Classe F
  • Tecnologia total no frost, che mantiene costanti i livelli di temperatura e umidità all'interno del frigorifero, evitando la formazione di ghiaccio e riducendo sensibilmente la crescita di batteri; l'ideale per mantenere i cibi più freschi, più a lungo
  • Sistema di ventilazione multi air flow, che garantisce la distribuzione uniforme dell'aria fredda in ogni angolo della cavità del frigo, in modo che ogni alimento raggiunga la corretta temperatura di conservazione, indipendendemente da dove è posizionato
  • Preciso controllo della temperatura
  • Led Display touch
  • Allarme porta
Bestseller No. 8
Hisense RL481N4BIF, Frigorifero Monoporta, 355 L, Inox
  • - Frigorifero Monoporta, colore Inox, sportello reversibile
  • - Capacità netta 370 litri
  • - Tecnologia No Frost: l’utilizzo della tecnologia di raffreddamento dell’aria No Frost mantiene costanti livelli di temperatura e umidità all’interno del frigorifero, evitando la formazione di ghiaccio e riducendo sensibilmente la crescita di batteri
  • - Illuminazione LED interna: l’illuminazione a luci LED, oltre a dare all’interno del frigorifero una piacevole e comoda luce brillante, consente altresì un maggior risparmio energetico e rispetta maggiormente l’ambiente, se confrontata con le lampadine tradizionali
  • - Controllo Elettronico Touch: Il display intuitivo consente di cambiare facilmente la temperatura all'interno del frigorifero o del congelatore e attivare la modalità ECO o Super Freeze con un solo tocco. È super chiaro, facile da raggiungere e semplice da usare.
Bestseller No. 9
Haier A3FE743CPJ, Frigorifero con congelatore a cassetti, 70 cm, Libera Installazione
  • Total no frost: impedisce la formazione di ghiaccio e brina
  • Direct access: congelatore a cassetti pratico, affidabile e veloce da utilizzare
  • My zone: cassetto a temperatura variabile per tutte le esigenze di conservazione
  • Day light: illuminazione a colonna per la massima visibilità interna
  • Day light: illuminazione a colonna per la massima visibilità interna
Bestseller No. 10
Hisense RB434N4AC2 Frigorifero Combinato a libera installazione, Total No frost con doppia porta reversibile, Inox Look, Altezza 200 cm, capacità netta 331 L
  • Classe di efficienza energetica E
  • Profondità Ridotta minore di 60 cm per un integrazione perfetta con la tua cucina
  • Funzione di congelamento rapido e indicatore porta aperta del vano congelatore
  • Apertura della porta a Filo (90°). Ottieni l'accesso completo al contenuto dei cassetti del frigo anche quando questo è posizionato nei pressi di un muro. Si adatta perfettamente al layout della cucina e alle pareti angolari.

Storia del frigorifero

La storia vede diversi studi ed esperimenti prima di arrivare alla nascita del frigorifero. In realtà la paternità del frigorifero non è di facile attribuzione perché le progettazioni sono tante e risalgono addirittura al 1700, inoltre diversi studiosi hanno apportato modifiche in base alle scoperte.

Nel 1748 William Cullen brevettò la macchina refrigerante, nel 1805 fu progettata, da Oliver Evans, una macchina per il freddo funzionante a vapore, in seguito nel 1834 Jacop Perkins realizzò il primo frigorifero domestico a schema di compressione. Per convenzione l’ideatore del frigorifero è considerato John Gorrie che ottenne il brevetto nel 1851.

Ma l’invenzione vera e propria risale al 1859 quando Ferdinand Carrè inventò il sistema di refrigerazione con liquidi.  Inizialmente si utilizzava l’ammoniaca che però era corrosiva e nel 1931 fu sostituita dal Freon, che però negli anni Settanta fu accusato di essere il responsabile del buco nell’ozono. Allora fu inventato il frigorifero alimentato a gas, a petrolio o elettricità, nel 1944 grazie alla società svizzera Sibir.

L’invenzione però non era certo alla portata di tutti, sono negli anni ’50, con lo sviluppo del miracolo economico, il frigorifero è entrato nelle case di tutti cambiando la società. La diffusione è arrivata quando le ditte produttrici ne hanno abbassato i prezzi di vendita rendendolo alla portata di tutti.

Il frigorifero ha cambiato la società e la vita stessa, grazie alla sua invenzione è mutato il modo di mangiare, persino il rapporto col cibo. Nel corso degli anni Sessanta si sono apportate migliorie all’isolamento termico, affinché ci fosse un minor consumo di corrente, in quegli stessi anni arrivò l’illuminazione interna all’apertura della porta.

Bisogna aspettare gli anni Settanta per l’approdo del congelatore, lo scompartimento che poteva portare la temperatura a – 32° C a causa dell’arrivo sul mercato dei prodotti surgelati. Il problema della brina che si creava al suo interno fu risolto con l’invenzione di timer sulle spine che lo attaccavano e staccavano, in seguito poi questi timer saranno sostituiti da dispositivi elettronici di controllo interni.

Per merito di questi sviluppi l’acquisto è diventato negli anni sempre più accessibile a tutti, infatti si stima che negli anni Settanta per un lavoratore l’acquisto costava circa 300 ore di lavoro, ai giorni nostra costa cinque volte di meno, circa 60 ore di lavoro.

Ai giorni nostri il frigorifero non è solo un elettrodomestico, diventa quasi un complemento d’arredo che deve abbinarsi alla cucina, è diventato smart, infatti i modelli più avanzati avvisano in caso di sbalzi di corrente o di temperatura, se ci sono cibi che stanno per scadere e grazie alla tecnologia no frost non è più nemmeno necessario sbrinarlo.

Quante tipologie di frigoriferi esistono sul mercato?

Prima di tutto possiamo distinguere questi elettrodomestici in base all’installazione, esistono infatti frigoriferi a libera installazione e frigoriferi ad incasso. Questa scelta dipende sostanzialmente dallo spazio che si ha a disposizione in cucina.

La base di funzionamento è la medesima per entrambi: uno o più compressori e uno o più termostati che regolano la temperatura interna. Un frigorifero ad incasso è pensato per essere inserito in uno dei mobili della cucina di solito si inserisce e la porta del mobile viene fissata a quella del frigorifero sfruttandone le cerniere.

Con questa soluzione il frigorifero scompare, non è presente alla vista e la cucina appare più lineare. Al contrario i frigoriferi free standing, o a libera installazione, possono essere collocati ovunque, vicino una presa elettrica ovviamente. Esistono diversi modelli, alcuni ad esempio hanno il dispenser per acqua o ghiaccio, in alcuni l’acqua esce da una vaschetta che va riempita, altri invece necessitano direttamente di un allaccio per l’acqua, in questo modo il frigorifero riempie autonomamente il serbatoio interno.

Un frigorifero a libera installazione è più semplice da posizionare, la durata per entrambi i tipi è la stessa, sostanzialmente un frigorifero è difficile che possa durare più di quindici anni. A parità di ingombro i frigoriferi free standing sono più capienti di quelli ad incasso, quest’ultimo è sicuramente una soluzione per chi cerca una continuità con l’arredamento della cucina, soprattutto in quei casi in cui cucina e zona living comunicano o sono un ambiente unico.

Ma anche i frigoriferi a libera installazione offrono diversi design talvolta pure molto eleganti, con finiture e colori diversi.
Ci sono varianti vintage e colorati che danno un diverso carattere all’ambiente, quindi anche un frigorifero a libera installazione ha molto da offrire in termini estetici.

Per quanto riguarda i consumi entrambi i tipi possono essere di diverse classi energetiche, da A+ ad A+++ disponendo anche di funzioni ECO addizionali per consumare meno elettricità. Dal punto di vista del pricing, il prezzo di vendita di entrambi è molto simile, le differenze sono date per lo più dalle funzioni, dalla marca e dalla classe energetica, anche se nei modelli a installazione libera le finiture estetiche e i diversi design possono influire sul prezzo finale.

Tra i frigoriferi a libera installazione in commercio troviamo una grande possibilità di scelta. Infatti ne esistono diversi tipi. Vediamoli insieme:

Abbiamo il frigorifero monoporta, questo ha appunto una sola porta ed è normalmente senza congelatore, alcuni modelli hanno una piccola cella interna che ha la funzione di congelatore.

Il frigorifero doppia porta, è quello tradizionale con il vano frigo nella parte inferiore e il freezer nella parte alta. Questo modello ha il congelatore meno capiente rispetto al vano frigorifero.

Il più diffuso è sicuramente il frigorifero combinato, è similare al modello doppia porta ma il congelatore si trova nella parte inferiore, mentre la zona frigorifero si trova sopra. È più pratico e può essere alimentato da due motori per un avere un maggiore risparmio energetico.

Il frigorifero side by side è quello tipico americano con due porte verticali, quella di sinistra, solitamente più piccola, apre il congelatore, quella di destra apre il vano frigo.

Il frigorifero french door, nonostante il nome, è un modello americano, ha due porte verticali che aprono la zona frigo nella parte superiore, mentre nella parte inferiore ci sono una o due porte orizzontali che danno sul comparto congelatore.

Il frigorifero 4 porte è un altro modello americano che ricorda un armadio a quattro ante, suddivise in orizzontale e verticale, nella parte superiore c’è il comparto frigo, in quella inferiore il comparto congelatore. Si tratta di un modello molto capiente grazie alla suddivisione degli spazi.

Esistono poi dei tipi di frigoriferi specifici, pensati per funzionare con determinati alimenti o bevande, ad esempio i frigoriferi per vino, sono come delle cantine refrigerate, questo modello è pensato per chi colleziona vini, quindi non c’è lo scomparto congelatore, poi ci sono frigoriferi compatti, di dimensioni abbastanza ridotte che vanno installati in garage o camere d’albergo, hanno un congelatore estremamente piccolo che serve solo per fare il ghiaccio.

Un’altra metodologia di differenziazione è fatta in base alla modalità di raffreddamento degli alimenti, abbiamo quindi frigoriferi con modalità statica, modalità statico-ventilata, total no frost o Partial no frost.

Il frigorifero total no frost, o No Frost, non ha bisogno della sbrinatura del congelatore. Funziona con un sistema a motore ed evaporatore singoli affiancati ad un apparato di ventilazione che evita la formazione della brina; quindi crea un freddo molto secco che però può far inaridire gli alimenti freschi pertanto è consigliabile coprirli con una pellicola prima di metterli in frigo.

Il frigorifero statico e quello statico ventilato sono i più diffusi, il sistema di raffreddamento è dato da uno o più motori con circuiti differenziati per comparto frigo e per freezer; il processo di raffreddamento avviene attraverso un gas che si muove all’interno sia del frigo, che del freezer, finché raggiunge la temperatura idonea.

La differenza tra quello statico e quello statico ventilato è che quest’ultimo ha l’aggiunta di una ventola nel vano frigorifero che diffonde il freddo più uniformemente garantendo una migliore conservazione degli alimenti.

Tuttavia questi due modelli hanno bisogno di una sbrinatura manuale del freezer almeno un paio di volte all’anno. Un frigorifero di ultima generazione è il Partial No Frost o Frost Free che unisce le caratteristiche del modello statico o statico ventilato con quello del total NoFrost combinando i vantaggi di entrambi i sistemi. In questo modello la cella frigo è statica o ventilata e il raffreddamento non secca gli alimenti, la cella freezer invece è No Frost, in questo modo non sarà necessario lo sbrinamento manuale.

Guida all’acquisto – come scegliere il frigorifero in base alle esigenze

L’acquisto di un frigorifero nuovo comporta una scelta legata a delle precise esigenze, e in base a queste bisogna valutare le precise caratteristiche di questo elettrodomestico, sul mercato infatti esistono una moltitudine di modelli con diversi optional.
Cerchiamo quindi di realizzare una summa delle caratteristiche che differenziano un frigorifero da un altro.

Bisogna quindi valutare dimensioni, risparmio energetico, funzioni speciali, sistema di raffreddamento, emissione sonora e anche caratteristiche smart.

Il primo aspetto da tenere presente è sicuramente la dimensione o la capacità. Sul mercato ci sono modelli con capacità che vanno da 100 litri a oltre 600. La capacità indica la possibilità di riempimento, inoltre bisogna tenere conto del fatto che i litri totali che si leggono in etichetta vanno suddivisi tra frigo e congelatore, di solito in un frigo combinato la capienza del congelatore è 1/4 di quella totale.

Per orientarsi bene il rapporto litri numero di persone è fino a 190 litri per una persona, fino a 260 litri per due persone, fino a 360 litri per tre persone, oltre per più di 4 persone. Scegliere la giusta capienza è utile anche ai fini di un risparmio energetico, perché un frigo molto grande ma vuoto consuma più energia.

Anche le dimensioni fisiche sono importanti, bisogna considerare l’ambiente in cui verrà posizionato il frigorifero.
Dopo le dimensioni bisogna pensare alle abitudini di spesa per capire se è meglio un combinato o un monoporta.
Se hai l’abitudine di acquistare freschi ogni giorno è meglio orientarsi verso un monoporta di piccole dimensioni con freezer ridotto.

Se hai l’abitudine di fare la spesa una volta a settimana o anche di più e hai l’abitudine di fare scorte allora è meglio scegliere un frigorifero combinato o uno americano con doppia porta, se mangi molta frutta e verdura è importante che nel frigo ci siano i cassetti maxi idonei alla conservazione di questi alimenti. Se in famiglia consumate molta acqua si può optare per un frigorifero con dispenser automatico di acqua e ghiaccio in modo da evitare l’apertura continua della porta per prendere la bottiglia.

Un altro fattore da valutare è la rumorosità del frigorifero, se ad esempio il frigo è posizionato su una parete adiacente alla camera da letto, oppure in un ambiente unico è essenziale che l’emissione sonora sia più bassa. Solitamente i modelli No Frost sono più rumorosi perché la ventola per la circolazione dell’aria produce un ronzio aggiuntivo al rumore del motore. Comunque è consigliabile che il livello di rumorosità si attesti al di sotto dei 40 decibel.

Bisogna poi tenere conto del sistema di raffreddamento e sbrinatura e del termostato. I frigoriferi moderni sono realizzati con tecologia No Frost che evita la formazione di brina e ghiaccio su ripiani e pareti, in questo modo non sarà necessario effettuare la sbrinatura manuale due volte all’anno.

Quindi meglio un frigorifero ventilato o un frigorifero No Frost?

Un frigorifero ventilato funziona con una ventola interna che muove l’aria fredda all’interno dell’elettrodomestico rendendo la temperatura il più possibile uniforme su tutti i ripiani. Ovviamente questo tipo di frigorifero presenta il problema della formazione di brina dovuto al congelamento dei vapori degli alimenti e dall’aria che entra quando si aprono le porte.

I frigoriferi ventilati hanno dei pregi e difetti, tra i pregi troviamo la maggiore umidità che favorisce una buona conservazione dei cibi, soprattutto di quelli ricchi di acqua come frutta e verdura.

Di contro ha bisogno di maggiore manutenzione per lo sbinamento manuale, inoltre se la brina non viene rimossa può inficiare il buon funzionamento del frigorifero oltre a causare un maggiore consumo elettrico. Il frigorifero No Frost invece non produce brina, il sistema di raffreddamento funziona con un motore che muove l’aria fredda grazie a delle canalizzazioni e a due evaporatori che lavorano indipendentemente l’uno dall’altro rispettivamente nel frigorifero e nel freezer.

Il sistema No Frost può essere parziale, quindi solo nel congelatore con il frigo ventilato, o totale. Anche questo sistema presenta pregi e difetti: non essendoci variazioni la temperatura interna è costante e uguale in ogni parte del frigo; non è necessario fare la sbrinatura manuale periodica e in assenza di umidità c’è una maggiore igiene, infatti non si formano muffe e cattivi odori, anche dal punto di vista energetico ci sarà un risparmio.

Di contro, a causa del freddo secco i cibi tendono a seccarsi. Per quanto riguarda il termostato è meglio orientarsi verso un modello con termostati separati per settare meglio le temperature di frigo e freezer. Anche i frigoriferi oggi sono smart, possono connettersi a Internet, possono essere gestiti da app collegate allo smartphone, quindi per chi ama avere una casa all’insegna della domotica sono la scelta migliore.

Questi frigoriferi intelligenti emettono dei segnali acustici in caso di malfunzionamento o problemi, ad esempio alcuni modelli avvisano in caso di apertura prolungata delle porte. Se si è spesso fuori casa è consigliabile orientarsi su un frigorifero con sistema anti black-out che mantiene la temperatura costante per un determinato numero di ore.

Per quanto riguarda le funzionalità legate al freezer un optional molto comodo è l’acceleratore di freddo, questa funzione consente di aumentare il grado di freddo quando ad esempio si introducono nuovi cibi nel congelatore. I congelatori sono classificati in base alla temperatura che raggiungono, sull’etichetta questa caratteristica è riportata col simbolo dell’asterisco o della stella.

Il numero delle stelle corrisponde ad una determinata temperatura. Una stella equivale ad una temperatura di -6°C, 2 stelle corrispondono a -12 °C, 3 stelle corrispondono a -18°C, 4 stelle corrispondono ad una temperatura tra -24 e i -30°C, in questo caso i cibi freschi surgelati possono conservarsi per un anno.

I frigoriferi in commercio sono quasi tutti da 3 o 4 stelle, orientarsi su un 4 stelle è sicuramente la scelta migliore.
Per quanto riguarda il risparmio energetico per capire come orientarsi al meglio è importante imparare a leggere le etichette energetiche.

Un frigorifero di classe A+++ consuma il 50% in meno di energia rispetto ad uno di classe A+.

L’etichetta dà una chiara indicazione sui consumi dell’arraprecchio. La lettera A in verde indica che l’elettrodomestico è più efficiente rispetto alle classi di colore giallo o rosso. Il consiglio ovviamente è di scegliere un frigorifero in classe da A ad A+++. Il costo di acquisto sarà più elevato, ma verrà ammortizzato da un notevole risparmio in bolletta.

Inoltre è riportato il consumo energetico annuo espresso in kWh, la capienza di frigo e congelatore e la rumorosità.
Infine l’ultima valutazione da fare è la classe climatica. Questa descrive il funzionamento ottimale dell’elettrodomestico in base alla temperatura dell’ambiente.

Ci sono 4 classi climatiche: SN in cui la temperatura va da 10°C a 32°C, classe N con temperatura ambiente tra 16°C a 32°C, ST tra 18°C a 38°C e classe T da 18°C a 38°C.

Questo significa che un frigorifero di classe climatica SN-T è l’ideale perché funziona in ambienti in cui la temperatura è anche molto elevata, pensiamo all’estate, quando fa molto caldo, la conservazione degli alimenti non verrà intaccata.